Giardino delle Culture con murales di Millo in via Morosini


Milano si sta preparando ad EXPO 2015 non solo con le aperture di nuovi musei e ristoranti, ma anche con la riqualificazione di diverse zone della città.

Murale del Giardino delle Culture a Milano

Se oggi 26 aprile, dopo 18 mesi di lavoro viene inaugurata la nuova Darsena, la settimana scorsa è toccato invece ad un progetto più piccolo ma comunque d’effetto, portato a termine in soli 35 giorni. Si tratta del nuovo Giardino delle Culture, che si trova all’angolo tra via Morosini e via Bezzecca (a pochi minuti a piedi da Piazza Cinque Giornate e dal parco di Largo Marinai d’Italia): un’area di 1250 metri quadrati dismessa e abbandonata da molti anni, diventata ora uno spazio pubblico destinato ad attività culturali e ricreative.

L’area, ora di nuovo accessibile, è stata attrezzata con giochi per i bambini ma vuole essere anche un luogo d’incontro per i più grandi, e sarà animata da diverse iniziative ludiche e culturali (arte, musica, cinema, teatro, giochi e sport). Già nella prima settimana di apertura è stata utilizzata come set fotografico dalla rivista Vogue Bambini.

Murales di Millo a Milano con rabdomante e cuore rosso

Il Giardino delle Culture (che in realtà è cementato) è subito riconoscibile, passandoci davanti, dai due grandi murales realizzati dal writer Millo (Francesco Camillo Giorgino) sulle pareti cieche che si affacciano sull’area: figure stilizzate all’interno di intricati scenari urbani dove si riconoscono un rabdomante e una ragazza con una fionda gigante, oltre a 2 grandi cuori rossi, unici elementi colorati in una città interamente in bianco e nero.

Rendering Giardino in via Morosini
I due murales di Millo a Milano

Orario di apertura estivo: tutti i giorni dalle 10 alle 19. Qui la pagina Facebook ufficiale.