App Uber, anche in Italia l’autista privato che costa quasi come un taxi


Nato negli Stati Uniti (a San Francisco), da alcune settimane è attivo anche in Italia il servizio Uber: un autista privato che si richiede comodamente con il proprio smartphone, senza bisogno di pagare in contanti a fine corsa.

 App Uber Uber è disponibile per il momento a Milano e Roma, e per utilizzarlo basta scaricare l’applicazione (per iPhone, Android e Windows Phone) o collegarsi direttamente al sito mobile dal proprio cellulare. Uber ricava automaticamente la nostra posizione e visualizza su mappa tutte le auto più vicine, fornendo tempo di attesa e la tariffa stimata per il proprio viaggio.
Una volta richiesto l’autista, viene visualizzato il suo nome, la foto e l’auto con la quale verrà a prenderci (Audi, Mercedes o BMW), oltre al tempo di arrivo continuamente aggiornato. A questo punto basterà salire in macchina, fornire l’indirizzo di destinazione, e una volta arrivati scendere senza bisogno di pagare: la tariffa verrà addebitata direttamente sulla propria carta di credito, e la ricevuta verrà inviata via email.
Se lo si desidera, è possibile dare un voto da 1 a 5 al conducente, per aiutare Uber a migliorare il proprio servizio e la qualità di viaggio.

Le tariffe Uber sono simili a quelle dei taxi (o di poco superiori), con il vantaggio che si parte sempre da 5 (Milano) o 7 euro (Roma), qualunque sia il tempo di attesa. Esistono anche delle tariffe fisse per i principali aeroporti.

Al momento dell’iscrizione viene anche chiesto se siete in possesso di codice promozionale (lo potete trovare qui o seguendo Uber su Facebook o Twitter): vi permetterà di avere 10€ di credito sulla prima corsa con Uber, e una volta iscritti potrete condividere a vostra volta il vostro codice personale guadagnando sulle prime corse degli amici iscritti.

Tag: × ×
  • nicolò

    ho macchina nuova vorrei lavorare per uber.molta esperienza di guida disponibilita anche notturna 3381270350